Maldive

Testo & Immagini di Walter Bendoni

Nel momento in cui l'idrovolante si posa dolcemente sull'acqua il viaggio è finito, adesso è tempo di lasciare tutto indietro e di svuotare la mente. Via il cellulare niente giornali e televisione, niente se non il sole ed il mare, quel mare che si confonde all'orizzonte con il cielo.

Diffushi
Rannalhi
Diffushi.
Rannalhi.

Malodheep, il termine sanscrito dal quale deriva il nome Maldive, significa ghirlanda. E infatti, visto dall'alto, questo arcipelago a cavallo dell'equatore ricorda proprio la forma di una ghirlanda.

Rannalhi
Moofushi
Rannalhi.
Moofushi.
Moofushi
Paguro
Moofushi.
Paguro.
Diffushi
Diffushi
Diffushi.
Diffushi.

Un migliaio di isolotti di sabbia corallina che non brucia i piedi e tanto mare. Poca sabbia per oziare pigramente aspettando il tramonto e tanto mare per dire "che spettacolo". Uno spettacolo che è alla portata di tutti, infatti, a pochi passi dalla riva, esiste un mondo sommerso che si lascia ammirare anche da chi non ha confidenza con l'acqua e teme le profondità marine.
Così fra un pesce pagliaccio e un balestra titano i giorni scorrono veloci mentre il cielo si accende di colori ora violenti ora delicati e le correnti marine mutano in continuazione le forme dell'isola.

Diffushi
Moofushi
Diffushi.
Moofushi.
Moofushi
Rannalhi
Moofushi.
Rannalhi.
Rannalhi
Rannalhi
Rannalhi.
Rannalhi.

Esiste poi il mondo sommerso, quello che senti raccontare tutte le sere dai sub e vedi nei filmati che proiettano al diving center; può accadere che il desiderio di vedere abbia il sopravvento sulla paura del'ignoto, allora scendi nel blu e quando riemergi non hai parole per descrivere quello che hai provato.

Moofushi
 
Moofushi.

l'autore: Walter Bendoni

Mi sono avvicinato alla fotografia quasi per caso e senza una particolare convinzione.
All'inizio era solo un mezzo per portare a casa qualcosa da rivedere quando il tempo avrebbe cominciato a sbiadire i ricordi, ben presto ho scoperto che i ricordi restano e le foto sbiadiscono.
Fra abbandoni e ritorni mi sono riappassionato alla fotografia alcuni anni fà, senza particolari pretese ma con la convinzione di fermare un momento unico ed irripetibile.
Solo in rare occasioni condivido con altri quelle immagini che riempiono gli spazi temporali fra un tornare e un partire, considero la foto un qualcosa fra me ed il soggetto, fra me e quel momento, un momento vissuto nel rettangolo di un mirino con intorno un mondo che per un attimo cessa di esistere.
Poche sono le foto che escono dai miei album, la maggior parte di queste è su ZMPHOTO.

Attualmente mi divido fra pellicola e digitale e ho definitivamente abbandonato la camera oscura a favore della camera chiara.

Per maggiori informazioni scrivetemi.

Articoli Correlati
Commenta su Facebook
Commenta questa notizia! Basta registrarsi al forum di ZMPHOTO. Clicca QUI.
Galleria Fotografica
secondo incontro
luce e ombra
Winter River
Il Paterno e le Tre Cime
How many roads must a man walk down before you call him a man...
Occhi
chiara
Laura
Over the mountain
Francesca
Prelude to winter II
Silence
Oia Sunset 2
ninfea
Vecchia bici

Direttore Responsabile Marco Zanirato
ZMPHOTO testata giornalistica registrata presso il tribunale di Monza, n. 1934 del 1/12/2008
Copyright © 2003-2016 zmphoto.it Tutti i diritti riservati.
ISSN 1827-3653 - P.IVA 04865660965
Condizioni d'Uso & Privacy
Contatti