HP Photography and Printing Master Class


HP Photography and Printing Master Class

Testo & Immagini a cura di Daniele De Ponti

Il 7 marzo 2008 si è svolto presso il Magna Pars di Milano l’HP Photography and Printing Master Class, una giornata di aggiornamento dedicata ai fotografi professionisti organizzata da HP in collaborazione con Magnum Photos, una delle più importanti agenzie fotografiche del mondo.

L’HP Master Class fa parte di un progetto europeo voluto da HP riguardante il mestiere del fotografo con particolare attenzione alle opportunità offerte dall’attuale mercato, all’evoluzione del marketing specifico del settore e ad alcuni aspetti tecnici tipici della tecnologia digitale.

L’evento è stato aperto con una presentazione di Dario Morelli – Market Manager Large Format Printing HP che anche in questa occasione ha dimostrato la sua disponibilità e simpatia nei confronti dei fotografi partecipanti e di noi di ZMPhoto.





I PROTAGONISTI

Luca Pianigiani

Giornalista ed editore di Jumper.it, ha approfonditamente affrontato le tendenze del marketing fotografico con le varie modalità di promozione della propria immagine tramite siti come MySpace – YouTube – Flickr , le agenzie di microstock di immagini e riviste cartacee e on-line come 4C – VS magazine– NOI.SE – AD!DICT.

Alex Majoli

Fotoreporter e membro permanente dell’agenzia fotografica Magnum dal 2001, ha magistralmente presentato la sua attività di fotografo raccontando tutti i passi che lo hanno portato a far parte della prestigiosa agenzia Magnum Photo, con una tale passione unita a timidezza e determinazione che ha realmente sorpreso tutti i presenti. Pur nel breve tempo a sua disposizione Alex ha fatto un completa carrellata dei suoi maggiori lavori fotografici, sia a livello di puro reportage su commissione sia come ricerca personale che spesso lo impegna per anni. Alex ha rilasciato un’intervista esclusiva per ZMPhoto che di seguito riportiamo.

Luca Chiavegato

Docente, ricercatore e consulente per la Scuola Grafica Cartaria “San Zeno” di Verona, ha spiegato tutte le problematiche relative alla gestione del colore dell’intera filiera di produzione di un’immagine.

Roberto Bigamo

Ffotografo professionista di editoria, reportage e pubblicità da quasi trentenni, ha avuto importanti collaborazioni con Bugatti Automobili, Mondadori e con l'editore Franco Maria Ricci, oltre che con importanti musei come "Le Museé National de l'Automobile" di Strasbourg Il "Kunsthistorisches Museum" di Wien e ultimo il prestigioso "Museo Valenciano de Arte Moderno".

Marianna Santoni

Fotografa ed esperta di Photoshop è stata nominata migliore Adobe Guru del 2006, nota per i suoi seminari sull’uso di Adobe Photoshop e Lightroom.

All’evento era disponibile un’apposita area dedicata all’esposizione di alcuni lavori dei fotografi partecipanti stampati con le stampanti HP Designjet serie Z3100.

Alex Majoli
Dario Morelli
Luca Pianigiani
Luca Chiavegato

Alex Majoli – Intervista

ZM: Alex come ti sei avvicinato alla fotografia?
AM: Casualmente perché mio padre fotografava gli incidenti stradali per i vigili urbani della mia città, la prima foto l'ho fatta a nove anni il giorno della comunione e vinse anche un concorso. L’ho scattata nel porto di Ravenna con la Kodak Retinette di mio padre.

ZM: Alex qual è stata la tua prima esperienza da professionista?
AM: Allo Studio f45 di Ravenna lavorando al fianco di Daniele Casadio.

ZM: Come sei entrato a far parte dell'agenzia Magnum, fondata dal Henri Cartier Bresson, un mito per tutti i fotoreporter?
AM: Entrare alla Magnum è stato molto casuale perché in quel periodo vivevo in Sud America e tornando in Italia mi trovai ad avere difficoltà col lavoro e perdendo pure la fidanzata. Decisi così di prendere un po’ di foto e le ho mandate alla Magnum. Nel contempo feci pure il cameriere pensando di abbandonare la fotografia e in quel momento mi chiamò Ferdinando Scianna e mi disse che mi avevano preso alla Magnum. Io mi ero persino dimenticato di aver mandato le foto.

ZM: Chi sono i tuoi riferimenti nella fotografia?
AM: Da giovane mi ispiravo a Weston e Koudelka, ora mi piace molto Richard Billingham. All’interno della Magnum apprezzo molto il lavoro di Gilles Peress.

ZM: La tua attività professionale si limita all’ambito prettamente fotografico o fai anche ricerca personale sul soggetto?
AM: Fortunatamente, pur lavorando molto con gli assignments delle testate giornalistiche, ho la possibilità di fare molta ricerca personale e per questo seguo anche progetti personali che porto avanti da anni.

Luca Pianigiani e Alex Majoli
Luca Pianigiani e Alex Majoli
HP Photography and Printing Master Class
HP Designjet serie Z3100

ZM: Classica domanda che ormai fanno tutti: scatti ancora in analogico o in digitale?
AM: Ho scattato per ventenni con l’analogico e principalmente con Leica serie M, di cui rimpiango la sensazione tattile che ti dà l’impugnare una simile fotocamere, ma ora scatto praticamente solo in digitale.

ZM: Che tipo d’attrezzatura utilizzi?
AM: Sembrerà strano e completamente controtendenza ma scatto con delle compatte digitali.
Tutto cominciò nel 2002 quando partecipando al progetto “A Day in Life of Africa”, Olympus, sponsor del progetto e del relativo libro, mi fornì due compatte da 4 megapixel per provarle sul campo. Fu amore a prima vista perché praticità, capacità di memorizzazione immagini, peso e altre caratteristiche secondarie mi fecero apprezzare subito il digitale e lo fanno tuttora, anche perché per il mio lavoro la qualità delle immagini di una odierna compatta da 8 megapixel sono più che sufficienti. (ndr Durante l’invasione americana dell’Iraq nel 2003 scattò esclusivamente con compatte da 4-5 megapixel)
Ho recentemente provato una reflex Olympus E3 ma è realmente troppo pesante e ingombrante per il modo di scattare a cui mi sono abituato, poi il suo peso corrisponde a quello di 5 compatte con tutto quello che ne consegue.

ZM: Colore, bianco e nero o entrambi?
AM: Quasi esclusivamente bianco e nero, l’espressività del bianco e nero è impareggiabile.

ZM: Un’ultima domanda: come riesci nel tuo lavoro a mantenere la personalità creativa che dimostrano le immagine che abbiamo visto oggi?
AM: Per me non è importante quello che sto fotografando e dove ma il risultato ottenuto che è frutto di un mio modo di fotografare e di raccontare l’evento, non riuscirei a farlo in altro modo anche se costretto. A questo si aggiunge che spesso la foto o il servizio richiesto è un’occasione per creare altro materiale che potrà servirmi in futuro, specialmente per lavori personali. Non è sempre facile operare in questo modo e lo dimostra il fatto che nonostante le apparenze questo lavoro difficilmente fa diventare ricchi, anni fa per pagarmi delle spese legali dovetti fare un servizio fotografico pubblicitario per una nota casa produttrice di articoli sportivi, un lavoro totalmente differente dal reportage fotogiornalistico.

ZM: Grazie Alex, è stato un vero piacere fare la tua conoscenza e a nome di ZMPhoto ti faccio i migliori auguri per una lunga e proficua carriera.
AM: Grazie anche a te.

Alex Majoli - Biografia

Nasce a Ravenna nel 1971, vive e lavora tra New York e Milano. Inizia a fotografare nel 1982 e nell’86 entra a far parte dello studio f45 di Ravenna. Diciottenne lavora già con come fotoreporter professionista entrando a far parte dell’agenzia Grazia Neri, dove resta fino al 1995. Nei primi anni 90 documenta la guerra della ex-Yugoslavia e inizia un intenso reportage all'interno di un ospedale psichiatrico sull’isola di Leros in Grecia, continuando la sua collaborazione con i basagliani fotografando il loro lavoro all’interno dei manicomi. A questo sono seguiti una serie di progetti personali come Hotel Marinum sulla vita di diverse città di porto nel mondo e Requiem in Samba sulle vita spesso violenta nelle favelas brasiliane. Nel 2001 Alex diventa membro della Magnum Photos: con Ferdinando Scianna è il secondo fotografo italiano a farne parte. Tra gli altri premi è stato nominato Magazine Photographer of the Year 2004.

Daniele De Ponti - CanonDal1980

Articoli Correlati
Commenta su Facebook
Commenta questa notizia! Basta registrarsi al forum di ZMPHOTO. Clicca QUI.
Galleria Fotografica
Sassineri
Frosinone Hdr
Cielo tempestoso
singer
Damaged dolls serie
Temporale Lontano
Ring in Eye
Guardandola
Purple daydreaming
Goccia 2
Pavoncella
il mio quadrifoglio...
L'angelo e il Demone 2
Sguardi
small man

Direttore Responsabile Marco Zanirato
ZMPHOTO è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Monza, n. 1934 del 1/12/2008
Copyright © 2003-2016 zmphoto.it Tutti i diritti riservati.
ISSN 1827-3653 - P.IVA 04865660965
Condizioni d'Uso & Privacy
Contatti