Nord Vietnam e Cambogia

Dal Nord del Vietnam alla Cambogia

Testo & Immagini di Gianluca Nostro ed Elisabetta Rosso

Un viaggio "improvvisato" ma indimenticabile. Una destinazione scelta all'ultimo come alternativa ad un viaggio in Libia che aveva ormai subito piccoli intoppi logistici. In due notti, devo dire già intense di emozioni, mano ad internet, abbiamo pianificato il tutto.

Il Vietnam e la Cambogia sono destinazioni per le quali è possibile organizzarsi autonomamente. E' possibile trovare in rete diverse offerte per i pernottamenti, i trasporti e le visite guidate, soprattutto per le poche destinazioni dove non è consigliato addentrarsi da soli (come ad esempio la zona demilitarizzata, per la presenza ancora viva di mine antiuomo).

4 Ottobre 2008

Zaini in spalla, destinazione aereoporto.

5 Ottobre 2008

Arriviamo ad Hanoi. La città colpisce subito per l'indescrivibile presenza di motorini ed il traffico disorganizzato. "Basta poco per abituarsi. Una regola suggerita dai locali: “mentre attraversate la strada non fermatevi, per nessun motivo. Saranno i motorini ad evitarvi, se non rallenterete il vostro passo." Ed è stato proprio così. Arrivati sotto l'hotel ci aspetta la prima "degustazione" di frutta locale.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

Dopo una giornata di vagabondaggio cittadino, incuriositi dalle persone... dalla città, così diversa da come ci aspettavamo, partiamo con un vecchio pulmino verso la “Perfume Pagoda”.

7 Ottobre 2008

Arriviamo in questo immenso tempio ricavato dentro la roccia, in una grotta.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

Rientriamo, stanchi ma appagati da questa fantastica esperienza, ad Hanoi. Ci prepariamo per ripartire, la mattina seguente.

8 Ottobre 2008

Il solito vecchio ma scenografico bus ci porta all’imbarco per la crociera nella Baia di Halong. Lo spettacolo che ci si presenta è surreale. E’ un salto indietro nel tempo, è una navigazione magica in questo luogo dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’umanità.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

Le tante grotte proteggono posti altrettanto surreali quanto sacri.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

Non è facile ripartire ma è giunto il momento di riprendere il viaggio verso sud, verso il Delta del Mekong. Arriviamo in aereo a Danang e da qui in macchina raggiungiamo la meravigliosa Hoi-An. Tessuti, colori, templi, cucina e persone attraggono subito l’attenzione del viaggiatore errante ed incredulo. Hoi-An è un gioiello, rimasta intatta nel tempo.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

10 ottobre 2008

Giriamo senza una meta precisa per Hoi-An. Cerchiamo tessuti e lo facciamo lontano dalle mete più turistiche. Troviamo una sartoria molto particolare: in un vecchio palazzo completamente in legno i reduci della guerra sete. Abbiamo scelto questo tessuto viola.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

Nei tanti canali che passano per la città incontriamo sorridenti pescatori.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

12 ottobre 2008

E' ora di partire: destinazione Huè. La cittadina è un punto di approdo per andare a visitare la famosa zona demilitarizzata. Strano il destino di questa terra: è qui, in quella che viene chiamata DMZ, che si sono consumati i combattimenti più sanguinari. Ancora peggio, è qui che il fuoco americano è entrato nelle baracche dei civili, strappando quelle che erano già fragili vite. Ma la storia è ben nota. Basta scendere dall’autobus per capire che ci si trova in un posto particolare, il silenzio è abbastanza eloquente ma ancora di più lo sono i visi e le espressioni delle persone che incontriamo. Nonostante tutto, un sorriso, da queste parti, non si nega a nessuno.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

C’è voglia di ritornare ad una normalità che, nonostante gli anni passati, non è ancora scontata. Si cercando colori, anche nelle giornate grigie.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

Visitiamo zone di guerra e cunicoli che si diramano sotto terra. Qui si rifugiavano i civili, vivendo sepolti tutto il giorno e uscendo la notte per buttarsi nell’acqua dell’oceano nascosto dalla montagna, dall’altra parte dell’ingresso.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

Concludiamo la visita con una domanda, forse scontata, alla guida. Chiediamo: “vengono tanti americani in visita qui?” “Si”, risponde. “E qual’è il loro commento, quali sono le reazioni?” “Chiedono scusa” risponde. Certo, non bisogna generalizzare ma (tra le altre cose lo dico da filoamericano) qui la bandiera stelle e strisce ha lasciato un segno visibile e che sarà forse indelebile ancora per anni. L’esperienza, certo, è toccante ma un segno di pace, un “benvenuti” ci aspetta al nostro ritorno.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

Stiamo per lasciare il Vietnam, siamo a Sud. Lasciamo il leggendario Mekong e in pullman attraversiamo il confine con la Cambogia, destinazione Phnom Penh. Cambia completamente lo scenario. La Cambogia, almeno questa zona di confine, è molto più rurale del Vietnam. Facciamo una tappa di ristoro ma da queste parti lo snack è un po’ anomalo per la nostra cultura culinaria!

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

16 ottobre 2008

Ultima tappa del viaggio: i templi di Angkor.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

Qui, e nei villaggi dei dintorni, vivono ancora famiglie e tantissimi bambini.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

All’ombra del tramonto, un’ultima merenda.

dal Nord del Vietnam alla Cambogia

Articoli Correlati
Commenta su Facebook
Commenta questa notizia! Basta registrarsi al forum di ZMPHOTO. Clicca QUI.
Galleria Fotografica
Un viso. Un angelo cattivo.
Carnevale in Verde
testa rossa
Stolen Click
Slightly different
Lago Sciaguana 2
ricordando l'inverno
Jolanda
Alba di fuoco
Tramonto al Faro di Goulphar
Gold Morning
Mattine sull'Adda
Apéro Time
Love me tender...
Life

Direttore Responsabile Marco Zanirato
ZMPHOTO è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Monza, n. 1934 del 1/12/2008
Copyright © 2003-2016 zmphoto.it Tutti i diritti riservati.
ISSN 1827-3653 - P.IVA 04865660965
Condizioni d'Uso & Privacy
Contatti