Canon EF 17-40 f/4 L

INTRODUZIONE

Le ridotte dimensioni dei moderni sensori fotografici hanno come conseguenza il fatto che la lunghezza focale dei normali obiettivi viene modificata di un fattore pari a circa 1,6x.

Questo fenomeno ha portato ad una grande diffusione di ottiche super grandangolari capaci, di fatto, di compensare il fattore di moltiplicazione. In questo modo volendo fotografare con un classico 24mm o 28mm dovremo procurarci un 15mm che moltiplicato per circa 1,6 equivale a 24mm.

Tutte le principali case produttrici di ottiche hanno quindi modificato il loro parco ottiche rendendo disponibile uno o addirittura più modelli di ottiche grandangolari.

Nei mesi precedenti abbiamo publicato due test&prove sul campo relative al SIGMA 15-30 EX DG e al Canon EF 16-35 f/2.8 L .

Ora è la volta della proposta di Canon dedicata al mercato semi-professionale: il Canon EF 17-40 f/4 L.

SPECIFICHE TECNICHE

 DATI TECNICI
 Costituzione ottica:
12 Elementi in 9Gruppi
 N° lamelle per diaframma:
7
 Apertura minima (grandangolo):
 22
 Distanza minima di messa a fuoco (m):
 0,28m
 Diametro filtri (0 mm)
 77mm
 Misure esterne diametro x lunghezza (mm x mm):
83,5 x 96,8
 Peso (g):
 475g

 


In verde sono rappresentate le lenti asperiche mentre in giallo l'elemento in vetro SUPER UD - Ultra Low Dispersion. La combinazione di questi elementi consente di controllare ogni tipo di aberrazione cromatica e ottica a tutto vantaggio della qualità delle immagini.

Diagramma a blocchi & Grafico MTF - Copyright Illustrazioni Canon Inc.

I grafici MTF mostrano chiaramente la qualità dell'obiettivo in prova. Buono il comportamento alla focale minima sia a diaframma aperto (linee nere) che a diaframma chiuso (linee blu). Alla focale massima il comportamento è molto simile al precedente sebbene si noti un calo di qualità più evidente ai bordi.

COSTRUZIONE - ESTETICA - COMANDI

Come al solito la costruzione degli obiettivi serie L è impeccabile. Il barilotto è in solido metallo mentre il resto dei componenti è di plastica molto ben rifinita e robusta. Durante i nostri test siamo rimasti favorevolmente colpiti dalle dimensioni dell'obiettivo: praticamente perfette. L'ottica non è nè troppo piccola nè esageratamente ingombrante. Una volta agganciata al corpo macchina l'insieme risulta perfettamente bilanciato e il peso, molto ridotto, va a tutti vantaggio della usabilità.

Trentino - Febbraio 2004

Canon EOS 1Ds con EF 17-40 f/4 L

Sul barilotto sono presenti i classici selettori per la messa a fuoco manuale / automatica, la ghiera dello zoom e quella per la messa a fuoco automatica. I comandi sono ben disposti e si azionano con facilità.

SUL CAMPO

La macchina usata per i test è una Canon EOS 1Ds gentilmente messaci a disposizione da Canon Italia.

La focale varia da 17mm a 40mm. Impressionante la visuale a 17mm soprattutto se siete abituati alle "normali" reflex digitali cons sensore di formato ridotto. Finalmente il grandangolo è a nostra disposizione in tutto il suo splendore.

Focale 17mm Focale 40mm

Tuttavia l'utilizzo delle ottiche su macchine a pieno formato mette in evidenza anche i difetti che talvolta vengono nascosti dall'utilizzo di macchine a sensore con formato ridotto.

Soprattutto alla focale minore è evidente una certa dose di vignettattura che va quasi a svanire alla focale di 40mm.

Notevole anche la distorsione prospettica.

Da notare però che il fenomeno si presenta in modo evidente solo con la macchina non perfettamente orizzontale o in asse.

In ogni caso non possiamo parlare di difetti dell'ottica ma bensì di "problemi caratteristici" legati alla cortissima focale.

Talvolta poi le deformazioni prospettiche introdotte dalle ottiche supergrandangolari sono utili per dare effetti particolari alle immagini come nella foto qui a destra.

Canon EF 17-40 f/4 L - 1/250 f/8 @ 17mm

L'utilizzo dell'ottica non ha dato nessun tipo di problema anche on condizioni estreme quali bassissime temperature e frequenti schizzi di acqua o neve. In particolare non abbiamo verificato indecisioni o irrigidimenti nelle ghiere di zoom e messa a fuoco anche quando la temperatura è scesa sotto i -10 C°.

Stelle - Cavalese - Trentino - Febbraio 2004

Canon EOS 1Ds con EF 17-40 f/4 L

Questa immagini è stata realizzata alla temperatura di -8 C°. La posa è durata circa 5 min. Nè la macchina nè l'ottica hanno risentito delle condizioni climatiche comportandosi in modo perfetto.

Spesso durante i nostri test siamo stati invesdtiti da cumuli di neve fresca che, smossa dal vento, cadeva dalle cime degli alberi.

Grazie all'adozione di una partcolare guarnizione in gomma collocata attorno alla baionetta di aggancio al corpo macchina, il Canon EF 17-40 unito ai corpi macchina Canon professionali, anch'essi dotati di guarnizioni, risulta completamente resistente agli agenti atmosferici consentendo così di operare in condizioni estreme o comunque a rischio di guasti per altre attrezzature.

Nel nostro caso è bastato utilizzare un semplice panno per rimuovere la neve e proseguire i test senza la minima preoccupazione.

 

Il Canon EF 17-40 è fornito di un buon paraluce capace di proteggere l'ottica dal rischio di riflessioni o riflessi interni indesiderati. Tuttavia una volta montato, rende l'obiettivo alquanto ingombrante tanto da doverlo rimuovere ogni volta che si vorrà riporre l'ottica nella borsa. Inoltre, soprattutto alla focale minore blocca l'utilizzo del flash incorporato in molte fotocamere.

Canon EF 17-40 f/4 L - 1/640 f/11 @ 27mm

QUALITA' DELLE IMMAGINI

La qualità delle immagini del 17-40 f/4 L è veramente strepitosa. Le foto rsiultano nitide, ben contrastatate anche in condizioni di luce difficile come il controluce qui sopra.

Canon EF 17-40 f/4 L - 1/1600 f/8 @ 40mm

I colori sono riprodotti con grande precisione e la resa dei dettagli è ottima

Canon EF 17-40 f/4 L - 1/200 f/16 @ 17mm

L'autofocus si è sempre dimostrato pronto, silenzioso e molto preciso.

CONCLUSIONI

PRO

- Otticamente molto buono
- Buon Contrasto
- Ottimi Colori
- Resisteza a riflessioni interne molto buona
- Ottima Costruzione
- Resistente agli agenti atmosferici

CONTRO

- Paraluce blocca il flash incorporato nella macchina.

Considerando l'ottima qualità dell'otica, il prezzo di circa 900 Euro è veramente ben proporzionato.

Marco Zanirato

Articoli Correlati
Commenta su Facebook
Commenta questa notizia! Basta registrarsi al forum di ZMPHOTO. Clicca QUI.
Galleria Fotografica
Tepore
Coming Home in orange
Mont St. Michel
HeARt sOuL
Una Per Capello: Coffee Time
The silent cook
Altri tempi
Eclisse
Great Ocean Road Lighthouse
Venditrice di strada
Silvy 01
La chiocciola
Scappatella
Only Me
Catullo prima della tempesta

Direttore Responsabile Marco Zanirato
ZMPHOTO Ŕ testata giornalistica registrata presso il tribunale di Monza, n. 1934 del 1/12/2008
Copyright © 2003-2016 zmphoto.it Tutti i diritti riservati.
ISSN 1827-3653 - P.IVA 04865660965
Condizioni d'Uso & Privacy
Contatti