La composizione - 10 Regole Base

Talvolta una bella fotografia, come un quadro o un disegno riescono a catturare la nostra attenzione in modo tanto coinvolgente da suscitare in noi forti emozioni e ricordi.

L’estrema sintesi con cui un’immagine riesce a raccontarci una storia, un evento o semplicemente a documentare fatti e situazioni è qualcosa di noto da tempo, tuttavia è altrettanto vero che esprimere sentimenti o anche solo raccontare un fatto riuscendo a trasmettere le stesse sensazioni provate nella realtà è impresa tutt’altro che banale.

Il problema principale risiede sostanzialmente nella difficoltà di trasmettere in modo diretto e completo l’intero messaggio non gradualmente come si potrebbe fare in un romanzo o in un film ma tutto in una volta.

Risulta quindi evidente che ogni elemento presente nel fotogramma deve svolgere un ruolo ben preciso e finalizzato alla comunicazione di un messaggio. Non solo. Sarà fondamentale saper sfruttare anche le relazioni tra i diversi elementi per “raccontare” la nostra storia.

Il compito si presenta molto complesso ma fortunatamente esistono alcune regole, talvolta semplici accorgimenti, che ci possono essere di grande aiuto.

Come in ogni disciplina la meccanica applicazione delle regole non assicura la realizzazione di una bella immagine tuttavia seguire alcune linee guida ci può aiutare a costruire un equilibrio compositivo indispensabile per veicolare con maggiore efficacia il nostro messaggio e le nostre sensazioni.

1. La regola dei terzi

Forse la più nota delle regole base consiste nel dividere idealmente la scena che si vuole fotografare in 9 riquadri intersecando due linee orizzontali e due verticali. Le intersezioni di queste linee guida saranno punti validi in cui posizionare gli elementi che avranno ruolo importante nell’immagine finale. Le righe orizzontali saranno ottimi riferimenti per posizionare l’orizzonte mentre quelle verticali saranno utili per posizionare il soggetto principale.

2. Coinvolgere l'osservatore

Strutturare una foto in modo da coinvolgere direttamente l’osservatore come se si fosse trovato con noi al momento dello scatto può essere un modo molto valido per attirare l’attenzione di chi vedrà le nostre foto.

3. Usare prospettive inressanti

Spesso un’inquadratura frontale del soggetto risulta banale e noiosa. Molto meglio cercare angolazioni insolite e originali in modo da “incuriosire” l’osservatore. L’effetto sarà maggiore utilizzando un grandangolo o meglio ancora un fisheye.

4. Diagonali

Molto spesso impostare un’immagine in cui tutti gli elementi sono disposti orizzontalmente può risultare monotono. Al contrario linee diagonali o con angolazioni originali attrarranno molto l’attenzione rendendo l’immagine più interessante.

5. Pulizia dell'immagine

Utilizzate la messa a fuoco per isolare il soggetto principale dallo sfondo e fate molta attenzione a non includere elementi di disturbo. Se fosse necessario potremo intervenire con un programma di fotoritocco in fase di postproduzione. Anche in questo caso sperimentate nuove prospettive.

6. L'importanza del contesto

Scattare una foto è come raccontare una storia. Sarà quindi importante ritrarre il soggetto principale quanto inserirlo in un contesto in modo da rendere più efficace il messaggio e le sensazioni che si vogliono trasmettere. Sfruttare a questo scopo la prospettiva e sviluppate l’immagine su più livelli in modo da mostrare l’ambiente circostante il soggetto principale.

7. Orizzonte

Posizionare in modo corretto l’orizzonte è una delle problematiche più discusse in campo fotografico. Prima di tutto assicuratevi che sia ben allineato con i bordi del fotogramma a meno di ricercare effetti compositivi particolari. Evitate poi la posizione centrale, equidistante sia dal fondo che dal bordo superiore del fotogramma. L’ideale è a circa 1/3 o a 2/3 dell’altezza.

8. Cornice

Una tecnica semplice ma molto efficace consiste nello sfruttare elementi della scena per incorniciare l’immagine. In questo modo lo sguardo dell’osservatore sarà focalizzato sul soggetto principale. L’effetto sarà tanto maggiore quanto più interessante sarà la cornice. Ricordatevi inoltre di calcolare accuratamente l’esposizione rendendo scura la cornice ed esponendo in modo corretto il soggetto.

9. Elementi ripetuti

Non è sempre necessario includere nel fotogramma tutto quello che si presenta ai nostri occhi. Spesso è meglio osservare con attenzione la scena e isolare un particolare interessante e originale. Elementi o forme ripetute possono essere un buon soggetto. Utili a questo scopo sono i teleobiettivi e le ottiche lunghe in generale.

10. Simmetrie

Sfruttare simmetrie e riflessioni è un’altra ottima tecnica per creare immagini originali e interessanti. Il soggetto principale ripetuto e riflesso attira l’attenzione dell’osservatore incuriosendolo e portandolo a osservare con cura l’immagine.

Articoli Correlati
Commenta su Facebook
Commenta questa notizia! Basta registrarsi al forum di ZMPHOTO. Clicca QUI.
Galleria Fotografica
glamourface
nudo 1
Sad Dream
Jessica
laundry
venezia
soFT bN
Non tutto Ŕ come sembra..
Diana
Th02
Carolina Londra 03
In mezzo
After the Storm
Praga #1
relax yourself

Direttore Responsabile Marco Zanirato
ZMPHOTO Ŕ testata giornalistica registrata presso il tribunale di Monza, n. 1934 del 1/12/2008
Copyright © 2003-2016 zmphoto.it Tutti i diritti riservati.
ISSN 1827-3653 - P.IVA 04865660965
Condizioni d'Uso & Privacy
Contatti