HP DesignJet 130

Talvolta è davvero difficile riuscire a trasmettere a parole o, come in questo caso in un articolo, i pregi e le caratteristiche di un prodotto. Ancora più difficile poi è riuscire a trasmettere le sensazioni e la soddisfazione quando si ha avuto modo di provare qualcosa di davero ben fatto.

Il test della HP DesignJet 130 è sicurmanente uno di questi rari casi.

In questo articolo cercherò comunque di mettere in luce gli aspetti più importanti e significativi consigliandovi però fin da queste prime righe di cercare di provare in prima persona quella che potrebbe essere senza alcun dubbio la stampante definitiva per chiunque fosse seriamente appassionato di fotografia.

Con l'avvento della fotografia digitale infatti l'opera del fotografo, anche per chi fosse alle prime armi, difficilmente si limiterà alla scelta del soggetto e allo scatto come avveniva molto spesso con le pellicole analogiche. Grazie alla rivoluzione digitale oggi è davvero semplicissimo poter intevenire in postproduzione sulle immagini scattate cosa che prima era possibile solo allestendo una camera oscura o richiedendo l'intervento dei tecnici del nostro laboratorio di fiducia.

Oggi è tutto molto più semplice e immediato.

Un qualunque PC può essere un valido strumento per intervenire con successo sulle nostre immagini grazie anche agli ottimi software di fotoritocco disponibili sul mercato capaci di garantire risultati davvero eccezionali. Una volta ottenuta l'immagine desiderata però si pone il problema di traferire il frutto, talvolta di diverse ore di lavoro, su carta ottenendo così la tanto agognata fotografia.

A questo punto le strade sono due. Si può ricorrere al classico laboratorio, ormai evoluto, e capace di gestire senza alcun problema anche i file digitali. Questo approccio prevede tuttavia tempi di gestine talvolta lunghi, specie se si utilizzano servizi online che per forza di cose richiedono la spedizione delle stampe via posta ma soprattutto non consentono un adeguato controllo sul processo di stampa.

La seconda alternativa consiste invece nel dotarsi di una stampante così detta fotografica ovvero progettata con caratteristiche tali da rendere con giustizia e fedeltà le immagini fotografiche. In commercio ne esistono di ogni tipo e prezzo. Le differenze principali, senza addentrarci troppo nei dettagli riguardano il formato di stampa ovvero la dimensione massima stampabile, il tipo e il numero di inchiostri. Dalle compatte e minuscole stampanti portatili capaci di spampare foto in formato cartolina senza nemmeno la necessità di connessione al PC si procede verso le più diffuse stampanti in formato A4 (20x30cm) circa fino ad arrivare a prodotti più evoluti capaci di arrivare fino al formato A3, spesso più che sufficiente per soddisfare le esigenze degli appassionati più esigenti.

Esite poi una categoria si prodotti dedicata ad un'utenza molto più ristretta, di appassionati evoluti ma soprattutto professionisti non disposti a nessun compromesso ma sempre alla ricerca della qualità assoluta e del migliore risultato finale.

E'questa la categoria a cui appartiene anche la HP DesignJet 130, strumento professionale di altissima qualità e che vedremo saprà sicuremente stupire e appassionare anche i più pignoli.

Ma andiamo con ordine...

IL KIT IN PROVA

HP Italia ci ha gentilmente messo a disposizione un kit molto completo comprendente:

- Stampante DesignJet 130nr
- Kit Stampa su Rotolo
- Cartucce & Testine
- Rotolo Formato A2 x 15m Carta HP Fotografica Satinata Premium Plus
- Rotolo Formato A2 x 15m Carta HP Fotografica Lucida Premium Plus Per Bozze

IN BREVE - HP DESIGNJET 130 NR

- Stampa fino al formato A1+ e 625 mm di larghezza. In rotolo fino a 15m
- Velocità di stampa fino a 6 mpp (A3) in modalità migliore, 4 mpp in modalità normale
- Rrisoluzione di 2.400 x 1.200 dpi
- Porta USB (compatibile con le specifiche USB 2.0) e porta parallela
- Memoria Interna 64 MB di RAM
- Sistema modulare a 6 inchiostri con inchiostri dye HP VIVERA resistenti allo sbiadimento
- Cartucce Singole
- Gocce d'inchiostro delle dimensioni di 4 picolitri
- Sensore incorporato per il rilevamento del colore, calibrazione automatica con autocorrezione
- Driver ottimizzati sono compatibili con Apple ColorSync e supportano i profili ICC RGB e applicazioni Mac e Windows®
- Linguaggi PCL 3-GUI e RGB contone a 24 bit
- Calibrazione automatica PANTONE®, emulazione stampa offset e CMYKplus.

Articoli Correlati
Commenta su Facebook
Commenta questa notizia! Basta registrarsi al forum di ZMPHOTO. Clicca QUI.
Galleria Fotografica
Mosca colorata
Heart & Eart
Questo strano gioco di fantasmi
La mosca.....dall'alto
Cupolone
in the office!
Incoming Sunrise
Pavone
wake up (... and smell the coffee)
solitudine
Laura
Specchio 2 in B/N
Girasoli
ci provo
Primo tramonto del 2012

Direttore Responsabile Marco Zanirato
ZMPHOTO è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Monza, n. 1934 del 1/12/2008
Copyright © 2003-2016 zmphoto.it Tutti i diritti riservati.
ISSN 1827-3653 - P.IVA 04865660965
Condizioni d'Uso & Privacy
Contatti