SPorts Illustrated - 50 Anni di immagini sportive

Il potere di trasmettere in un istante un'emozione, di sintetizzare tutta una storia in uno sguardo è forse l'elemento più affascinante e straordinario della fotografia.

Se parliamo di sport poi, dell'impegno agonistico, dello sforzo, della sofferenza di un'atleta che da tutto se stesso durante la gara e della gioia senza fine dopo la vittoria è quasi incredibile pensare che, dove nemmeno intere pagine riuscirebbero a far immedesimare il lettore nell'atmosfera dell'evento, una foto ha lo straordinario potere di portare l'osservatore nel cuore dell'azione, fianco a fianco dei protagonisti in un attimo magico e irripetibile immortalato per sempre.

San Diego Chargers LaDainian Tomlinson (21) in action, diving and scoring touchdown vs Buffalo Bills. Blur.
Sports Illustrated

San Diego Chargers LaDainian Tomlinson (21) in azione, supera gli avversari e segna il touchdown vs Buffalo Bills.
San Diego, CA 20 Nov. 2005
Credit: Peter Read Miller/Sports Illustrated

Box: World Heavyweight Title. Rocky Marciano (Dx) in azione contro Ezzard Charles (Sx).
Yankee Stadium. Bronx, NY 17 Giu 1954
Credit: Mark Kauffman/Sports Illustrated

Di tutto questo ne sanno sicuramente qualcosa i fotografi di Sports Illustrated, rivista americana riferimento nel settore dello sport, che dal 1954 ha documentato per i propri lettori decine di migliaia di eventi sportivi arrivando ad oggi con un impressionante archivio di oltre 3 milioni di immagini.

Per celebrare i 50 anni di attività ( in realtà 50 + 2 ) l'agenzia fotografica Grazie Neri in collaborazione con Nikon ( main sponsor ) e di Epson ( sponsor tecnico ) hanno organizzato a Milano una bellissima mostra con alcui degli scatti migliori dal 1954 ad oggi.

Siamo stati all'inaugurazione della mostra tenutasi il 27 Settembre scorso presso la Galleria Grazia Neri per riportarvi in anteprima le sensazioni e le emozioni che sicuramente ci auguriamo possiate provare anche voi visitando l'esposizione che resterà aperta fino al 20 Ottobre.

EPSON Partner Tecnologico

Epson, partner tecnologico della mostra, ha avuto il delicatissimo compito di preparare e stampare le immagini inviate direttamente da New York dalla sede di Sports Illustrated.

"E' stato un lavoro lungo e impegnativo" ci riferisce Angelo Favini, Sales Support Specialist di EPSON che si è occupato insieme ad un team di esperti della realizzazione tecnica della msotra. "Abbiamo ricevuto le immagini dalla redazione di Sports Illustrated in formato digitale. Le immagini tuttavia non erano già pronte per la stampa. Il formato di stampa tipico di una rivista infatti è molto differente dai pannelli con dimensioni anche di oltre 1 metro di questa mostra. Abbiamo svolto un lungo lavoro di elaborazione e ingrandimento delle imamgini grazie a professionisiti qualificati e a software specializzati".

Con che tipo di attrezzature sono state realizzate le stampe ? "Le immagini sono state stampate con una delle nostre ultime stampanti professionali, la EPSON Stylus PRO 9800 utilizzando inchiostri a pigmenti UltraChrome K3. La carta utilizzata è la Premium Luster da 250g e finitura semilucida messa ben in evidenza dalla scelta di non laminare le stampe prima dell'esposizione".

 

The Best of Sports Illustrated
The Best of Sports Illustrated

Campionato del Mondo 2006, Italia, Francesco Totti (10) in azione segna il rigore decisivo contro l'Australia.
Kaiserslautern, Germania 26 Giu. 2006
Credit: Simon Bruty/Sports Illustrated

Olimpiadi 1960: Maratona Maschile, Abele Bikila in azione si avvicina all'Arco di Costantino verso la vittoria e il record del mondo con il tempo di 2:15:16.2
Credit: John G. Zimmerman

Intervista con John Iacono - Staff Photographer Sports Illustrated

All'inaugurazione era presente anche John Iacono fotografo di Sports Illustrated in rappresentanza delllo staff completo che vanta oltre 50 professionisti. Durante la nostra visita abbiamo quindi avuto la fortuna di essere accompagnati da uno dei veri protagonisti dell'evento a cui non abbiamo risparmiato una breve intervista:

zm: In che modo ci si prepara ad affrontare eventi sportivi di importanza mondiale con la grande responsabilità di riuscire a cogliere l'attimo decisivo ?
JI: Non esiste un "modo". Da parte mia ho imparato sul campo e ho affinato la mia tecnica e "il mio occhio" sul campo con oltre 300 eventi sportivi fotografati e diverse decine di anni di esperienza.

zm: Un consiglio per chi volesse inziare a fare fotografia sportiva ?
JI: La cosa più importante di questo genere di fotografia è conoscere approfonditamente lo sport. Il tempo è troppo poco per decidere "sul campo" quando e cosa riprendere. Se conosci lo sport sai dove si troveranno i tuoi soggetti al momento decisivo e sarai pronto a scattare.

zm: Che attrezzatura utilizza.
JI: Divesi corpi reflex Nikon e ogni tipo di obiettivo. Il lunghi tele sono indispensabili per cogliere l'azione da bordo campo o dalle postazioni dei fotografi. Tuttavia sono importanti anche le focali corte o addirittura super grandangolari per scattare nel cuore dell'azione a stretto contatto con gli atleti.

zm: Analogico o Digitale ?
JI: Da 5 anni uso solo macchine digitali. E' stata una scelta della rivista che condivido pienamente. Noi di Sports Illustrated non utiliziamo più fotocamere analogiche e forse l'unica eccezione sono i colleghi che si occupano di foto alle modelle per la rubrica ( swimsuit ).

zm: Quindi ha vissuto in pieno il passaggio verso digitale. Le manca qualcosa della vecchia pellicola ?
JI: Se me lo avesse chiesto un paio di anni fa avrei avuto molto da dire a riguardo. Fino a tre anni fa la tecnologia non era del tutto matura. Guardi ( indicando le imamgini esposte, molte delle quali scattate in digitale NdR ) non saprei di cosa lamentari ! La risoluzione oggi è davvero molto buona ma soprattutto apprezzo la possibilità di impostare sensibilità elevatissime ( ISO 800 e anche maggiori ) senza alcuna preoccupazione.

zm: Ci racconti cosa succede dopo che ha scattato le immagini sul campo. Sceglie personalmente gli scatti da pubblicare ?
JI: Durante un evento sportivo scatto diverse centinaia di immagini per non dire migliaia ! Ho diverse schede con me. Appena ne ho occasione consegno una scheda piena al nostro PhotoEditor presente sul campo che si occupa di tutto il resto. Purtroppo io non scelgo mai gli scatti.

zm: Le è mai capitato di non vedere pubblicata un'immagine che lei ritenesse la migliore ?
JI: Sempre ! E mi dispiace tutte le volte ! Ma questo tipo di organizzazione è indispensabile ! In questo modo io posso dare il meglio e concentrarmi solo sugli scatti. Siamo un team e ogni persona ha un compito specifico che deve essere svolto al meglio.

zm: Le immagini esposte oggi sono state stampate con stampanti a getto d'inchiosto EPSON. Cosa ne pensa di questo tipo di tecnologia nei confronti della classica stampa in laboratorio ?
JI: Anche per quanto riguarda la stampa la tecnologia digitale ha fatto passi da gigante ! ( ci voltiamo ancora una volta per osservare meglio una delle sue immagini esposte NdR ).

zm: Lei personalmente come stampa le sue immagini ?
JI: Io uso stampanti EPSON, in particolare una EPSON Stylus Color R2400. I risultati sono ottimi e da tempo non porto più foto a stampare ai laboratori professionali.

zm: Grazie mille Mr. Iacono ! Ci facciamo una foto per zmphoto ?
JI: Certo !

Marco Zanirato e John Iacono

Articoli Correlati
Commenta su Facebook
Commenta questa notizia! Basta registrarsi al forum di ZMPHOTO. Clicca QUI.
Galleria Fotografica
miniatura
baffi
Airone rosso
Mont St. Michel
I guardiani del Passo
The silent cook
Ulivarella
foglie nell'acqua
aeroporto di bergamo
L'onda
Sguardi
Silence
islanda
...arriva la burrasca
In da house 2

Direttore Responsabile Marco Zanirato
ZMPHOTO è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Monza, n. 1934 del 1/12/2008
Copyright © 2003-2016 zmphoto.it Tutti i diritti riservati.
ISSN 1827-3653 - P.IVA 04865660965
Condizioni d'Uso & Privacy
Contatti