Busento e il Re Alarico

Busento e il Re Alarico
Tutti i Diritti Riservati - Riproduzione Vietata

Sponsored Links
Commento dell'autore
Beh, a chi non farebbero gola venticinque tonnellate d'oro e centocinquanta di argento? Questo è il mitico tesoro di Alarico, re dei Goti, sepolto assieme a lui e al suo cavallo da qualche parte nella zona del Busento, in prossimità del Crati e di Cosenza. Se questa è la leggenda, quella che nel 1747 aveva indotto il "preside" della provincia di Calabria Citeriore, Ettore Capecelatro, a effettuare una dispendiosa campagna di scavi impiegando ben mille uomini, nella realtà la confluenza di cui si parla non sarebbe però quella tra il Crati e il Busento, bensì quella tra il Caronte, a sua volta affluente del Busento, e il torrente Canalicchio.
Bisogna dunque risalire il fiume, cercare più a monte del ponte di Carolei, dove c'è un vecchio viadotto romano sul Caronte, cercare proprio qui dove gli anziani del posto parlano di un tesoro nascosto ("Alla limba di Alimena c'è un tesoro brigantesco").Perché qui? Perché da qui passava un'antica strada che da Cosenza portava ad Amantea, sul Tirreno, dove i Goti diretti in Sicilia si fermarono per una mareggiata e risalirono la montagna per raggiungere il capoluogo del Bruzio. Era il 410 dopo Cristo. Dopo il sacco di Roma dove aveva sottratto immensi tesori, Alarico si mise in viaggio per la Sicilia. Aveva 40 anni quando, da queste parti, fu colpito da febbre malarica o, come qualcuno è convinto, da una lancia nemica.Sta di fatto che il terribile re dei Goti morì e secondo la leggenda - accreditata anche da George Gissing che venne a Cosenza con l'intento di vedere da vicino la tomba - una moltitudine di schiavi, tutti alla fine uccisi, deviò il corso del fiume, scavò la tomba, vi seppellì Alarico e i tesori razziati, poi ripristinò il corso del fiume perché le acque nascondessero per sempre il sepolcro. ( estratto da fonte "La Repubblica"). P.S. ormai ci sono frotte di tedeschi e americani che stanno invadendo la città alla ricerca del "mitico" tesoro.
Trovi questa foto in:
Paesaggio
navigherà?
Ricordi d'autunno
Attraversando il bosco
Edifici boschivi
Massiccio roccioso
Un caldo pomeriggio
Amantea, il sabato sera
Sulla cresta
Agitazioni
Amantea crepuscolare
La banda verde
In viaggio per le colline
Bagliore in fondo alla strada
Il pescatore "d'altura"
La vallata
Alcuni dei seguenti commenti potrebbero essere stati tradotti con Google Translate   Google Translate
Antonio Esposito
Msgs: 20484
Antonio Esposito dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 9 Mar 2016 - 10:17
Bellissima cartolina del posto arricchita da una esaustiva didascalia.
yoctox
Msgs: 6817
yoctox dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 9 Mar 2016 - 14:15
Antonio Esposito ha scritto:
Bellissima cartolina del posto arricchita da una esaustiva didascalia.

Grazie. Quando posso inserisco un po' di divulgazione storica. ( p.s.: ormai la città sta diventando una specie di lago di lockness. Orde di teutonici rubicondi stanno invadendo in lungo e in largo ogni anfratto alla ricerca del loro Santo Graal Mr. Green )
LELE81
Msgs: 1923
LELE81 dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 9 Mar 2016 - 17:45
GiuseppeJ
Msgs: 1734
GiuseppeJ dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 9 Mar 2016 - 18:23
Antonio Esposito ha scritto:
Bellissima cartolina del posto arricchita da una esaustiva didascalia.

Condivido...questa storia mi piace assai...sai mai che mi unisco ai teutonici rubicondi Wink
yoctox
Msgs: 6817
yoctox dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 9 Mar 2016 - 19:19
LELE81 ha scritto:

yoctox
Msgs: 6817
yoctox dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 9 Mar 2016 - 19:22
GiuseppeJ ha scritto:
Antonio Esposito ha scritto:
Bellissima cartolina del posto arricchita da una esaustiva didascalia.

Condivido...questa storia mi piace assai...sai mai che mi unisco ai teutonici rubicondi Wink


Grazie Giuseppe. Quì ormai c'è una "psicosi", di recente anche Sgarbi è venuto a Cosenza, però per negarne l'esistenza. Favorevole, comunque, al movimento intorno al quale si sta rivalutando la città sotto il profilo turistico-storico-culturale.
Laimer
Msgs: 1508
Laimer dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 10 Mar 2016 - 03:23
Cupi a notte i canti suonano da Cosenza sul Busento,
Cupo il fiume gli rimormora dal suo gorgo sonnolento...ecc.
Ma guarda cosa mi hai fatto tornare in mente, grande come al solito
sassofe1
Msgs: 3835
sassofe1 dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 10 Mar 2016 - 21:34
vengo a cercare l'oro Mr. Green
yoctox
Msgs: 6817
yoctox dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 10 Mar 2016 - 21:35
Laimer ha scritto:
Cupi a notte i canti suonano da Cosenza sul Busento,
Cupo il fiume gli rimormora dal suo gorgo sonnolento...ecc.
Ma guarda cosa mi hai fatto tornare in mente, grande come al solito


Grazie Laimer per il tuo "colto" commento
 
Invia un commento Torna su ↑
Commenta questa foto! Basta registrarsi al forum di zmphoto. Clicca QUI.
Facebook
 
yoctox  
Pubblicità
Data Invio
8 Mar 2016 - 23:11
Visite
Oggi: 0 - Totale: 555
Categoria: Paesaggio
Thumb (?)
Altre foto con gli stessi TAG
Pale di san Martino, tramonto
Partenza...al volo
macrofarfalla
Weissenstein (Pietralba) 2016
Geometry of Grazing
Bianco dinamico
Windows 8
L'inseguimento
Watch ... ing  the sunset
Rally di Como 2016 - Luca Pedersoli
Frutto di bosco
Alessandro BOSCA  - Rally di Monza 2016
Flu...viale
Santa Maria dell'Isola
Addobbi urbani
M.A.B. - Cosenza
La spolverata invernale
La piazza
Lago Sirio
Amantea crepuscolare
di primo mattino


Direttore Responsabile Marco Zanirato
ZMPHOTO è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Monza, n. 1934 del 1/12/2008
Copyright © 2003-2017 zmphoto.it Tutti i diritti riservati.
ISSN 1827-3653 - P.IVA 04865660965
Condizioni d'Uso & Privacy
Contatti