Immigrazione: Roma concorrenza ai rom

Immigrazione: Roma concorrenza ai rom
Tutti i Diritti Riservati - Riproduzione Vietata

Sponsored Links
Trovi questa foto in:
Reportage
Migranti: Integrazione?
Immigrazione: Roma concorrenza ai rom
Roma è anche questo:Ore 12,  il mercato dei Rom 5
Roma è anche questo:Ore 12, il mercato dei Rom 4
Roma è anche questo:Ore 12,  il mercato dei Rom 3
Roma è anche questo:Ore 12,  il mercato dei Rom 2
Roma è anche questo:Ore 12,  il mercato dei Rom 1
Ci stiamo abituando al disagio sociale degli altri?
Ferragosto a Roma: rientro a piedi, tanto i bus non passano mai
Ferragosto a Roma: un angolo nascosto di Trastevere
Ferragosta a Roma: turiste tedesche al sole di Roma
Ferragosto a Roma: piazza S. Maria in Trastevere
Ferragosto a Roma: Anziani e turisti
Ferragosto a Roma: a Trastevere i panni si stendono ancora così
Ferragosto a Roma: lui è aperto
Alcuni dei seguenti commenti potrebbero essere stati tradotti con Google Translate   Google Translate
elettrico
Msgs: 7711
elettrico dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 10:02
A te il merito di una foto così immersiva.
Eri vicino e questo, in questo specifico genere, è fondamentale.

Ma vorrei capirne di più.
Cos'è che ti ha spinto a fotografare?
Cioè, cosa ci hai visto di fotograficamente interessante?
Questo è uno dei casi in cui si fotografa il povero per il povero. Francamente avrei lasciato perdere.

Sai che sono sempre sincero e so che con te posso esserlo.
Abbiamo punti di vista completamente differenti ma abbiamo anche sempre avuto un confronto rispettoso e ci tengo che rimanga così. Quindi mi sono permesso la critica.

Anzi, ti invito a fare lo stesso, se vuoi.
Seppl99
Msgs: 7000
Seppl99 dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 11:19
Mi mette i brividi, mi fa paura, è angosciante, orribile ciò che trasmette.
È un documento che mi costringe a pensieri inconfessabili che se realizzati mi porterebbero all'ergastolo anche se renderei giustizia alla persona della fotografia.
Nel frattempo mentre un Figlio di questo Paese cerca di sopravvivere in concorrenza con i ratti, autorità istituzionali esaltati dall'ultima ideologia alla moda, mi insulta con l'epiteto "razzista" se chiedo il perché del loro insensato, nauseante e ipocrita buonismo peloso che sta annientando la nostra Nazione.
zizo
Msgs: 375
zizo dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 17:20
elettrico ha scritto:
A te il merito di una foto così immersiva.
Eri vicino e questo, in questo specifico genere, è fondamentale.

Ma vorrei capirne di più.
Cos'è che ti ha spinto a fotografare?
Cioè, cosa ci hai visto di fotograficamente interessante?
Questo è uno dei casi in cui si fotografa il povero per il povero. Francamente avrei lasciato perdere.

Sai che sono sempre sincero e so che con te posso esserlo.
Abbiamo punti di vista completamente differenti ma abbiamo anche sempre avuto un confronto rispettoso e ci tengo che rimanga così. Quindi mi sono permesso la critica.

Anzi, ti invito a fare lo stesso, se vuoi.


La risposta è semplice e la sai, è la mia filosofia della foto di strada e del reportage:
il soggetto è interessante ed è legato al fenomeno già documentato tempo fa osservato per le strade di Roma, per le altre città, non sò.
Ricordi le foto dei migranti che elemosinano davanti a bar, ristoranti e supermercati?
Il primo segno di qualcosa di strano, quell'attività era appannaggio a Roma dei Rom o come li chiamano adesso dei Camminanti (poi perché pure io cammino grazie a Dio).
Quest'ultimi si sono dedicati alla raccolta dei rifiuti e riciclo, ovvero frugaano dentro i cassonetti ritirando quello che la società consumistica vi butta, li sistema e li rivende, vedi le foto del mercato in via Doria. E magari la stessa società consumistica li riacquista. Se non è questo un fenomeno da documentare dimmi Tu. Pensaci sono tornati i Calderai del Medioevo, questi sono i nuovi Calderai.
Pensa che si sono talmente organizzati che i cassonetti sono discretamente contrassegnati, come i pescatori ognuno ha la sua rete di competenza.
Poi un giorno che ti vedo?
Questo immigrato che sta guardando dentro uno dei cassonetti, più ambiti della zona.
Non so perché ma lì dentro la gente vi butta un sacco di belle cose, tra cui, ho visto tirare fuori abiti, scarpe pressoché nuove ecc.
E che te pare che non continui a documentare questo nuovo evolversi di questo fenomeno?
Ecco perché ho fotografato e fatto vedere agli altri questa scena.
Potrebbe essere l'inizio dell'evolversi di questo sistema, gl'immigrati potrebbo essere i raccoglitori e i Rom (come amano chiamarsi cioè Uomo ) o Camminanti, hanno la tecnologia di riparare e rimettere in vendita.
Io non fotografo il povero per il povero, fotografo l'evolversi della società, in cui viviamo, oggettivamente, con l'occhio del curioso, senza nemmeno badare, ahimé, alla correttezza esecutiva, l'occhio mio è fisso sul contenuto.
Non giudico ne prendo posizioni, contro i falsi perbenisti, razzisti o altri.
Mi reputo un vero storico ovvero un Osservatore.
Tutto quì
Ciao
Italo
zizo
Msgs: 375
zizo dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 17:21
Seppl99 ha scritto:
Mi mette i brividi, mi fa paura, è angosciante, orribile ciò che trasmette.
È un documento che mi costringe a pensieri inconfessabili che se realizzati mi porterebbero all'ergastolo anche se renderei giustizia alla persona della fotografia.
Nel frattempo mentre un Figlio di questo Paese cerca di sopravvivere in concorrenza con i ratti, autorità istituzionali esaltati dall'ultima ideologia alla moda, mi insulta con l'epiteto "razzista" se chiedo il perché del loro insensato, nauseante e ipocrita buonismo peloso che sta annientando la nostra Nazione.
Ciao Carissimo leggi quanto sopra e forse guarderai anche tu con un altro occhio quello che succede nella nostra società e nella tua città.
Antonio Esposito
Msgs: 18969
Antonio Esposito dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 18:23
Minimal ma efficacissima.
Seppl99
Msgs: 7000
Seppl99 dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 18:46
zizo ha scritto:
Seppl99 ha scritto:
Mi mette i brividi, mi fa paura, è angosciante, orribile ciò che trasmette.
È un documento che mi costringe a pensieri inconfessabili che se realizzati mi porterebbero all'ergastolo anche se renderei giustizia alla persona della fotografia.
Nel frattempo mentre un Figlio di questo Paese cerca di sopravvivere in concorrenza con i ratti, autorità istituzionali esaltati dall'ultima ideologia alla moda, mi insulta con l'epiteto "razzista" se chiedo il perché del loro insensato, nauseante e ipocrita buonismo peloso che sta annientando la nostra Nazione.
Ciao Carissimo leggi quanto sopra e forse guarderai anche tu con un altro occhio quello che succede nella nostra società e nella tua città.


Forse c'è del malinteso.
Io plaudo il tuo documentare il degrado etico e morale frutto di una politica vergognosamente ipocrita.
Cosa si possa vedere "con altro occhio" non saprei proprio. Forse che c'è di peggio?
zizo
Msgs: 375
zizo dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 19:02
Seppl99 ha scritto:
zizo ha scritto:
Seppl99 ha scritto:
Mi mette i brividi, mi fa paura, è angosciante, orribile ciò che trasmette.
È un documento che mi costringe a pensieri inconfessabili che se realizzati mi porterebbero all'ergastolo anche se renderei giustizia alla persona della fotografia.
Nel frattempo mentre un Figlio di questo Paese cerca di sopravvivere in concorrenza con i ratti, autorità istituzionali esaltati dall'ultima ideologia alla moda, mi insulta con l'epiteto "razzista" se chiedo il perché del loro insensato, nauseante e ipocrita buonismo peloso che sta annientando la nostra Nazione.
Ciao Carissimo leggi quanto sopra e forse guarderai anche tu con un altro occhio quello che succede nella nostra società e nella tua città.


Forse c'è del malinteso.
Io plaudo il tuo documentare il degrado etico e morale frutto di una politica vergognosamente ipocrita.
Cosa si possa vedere "con altro occhio" non saprei proprio. Forse che c'è di peggio?


Quello di far finta di non vedere i cambiamenti sociali e prenderne atto.
Scambiare una foto di un povero cristo come fine a se stessa senza badare al messaggio che l'autore vuol inviare, scuotere le coscenze nel mio caso, ad esempio la mia foto Lazzaro è quì tra noi, la mia era una denuncia fatta tramite una foto.
Capisco che forse non sono foto da meritare i like degli altri partecipanti o addirittura un TOP, ma io sento il dovere, quando capita l'occasione di documentare e rendere coscienti gli altri, se i gestori del forum non amano questo mio stile di fotografia, basta dirlo e io posterò solamente paesaggi.
Capisco che alcune sono abbastanza forti.
Ma è il mio stile di vita, il mio impegno per il sociale.
Ma cmq Amico mio la mia lunga risposta chiarificatrice era rivolta a Elettrico che come ben sai è di vedute opposte alle mie in merito allo street.
E credimi ho delle foto molto più forti.
Forse prima o poi ne farò un libro.
Un abbraccio.
Italo
Seppl99
Msgs: 7000
Seppl99 dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 19:06
"zizo" Ribadisco che sono d'accordo in toto.
elettrico
Msgs: 7711
elettrico dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 19:13
zizo ha scritto:


Quello di far finta di non vedere i cambiamenti sociali e prenderne atto.
Scambiare una foto di un povero cristo come fine a se stessa senza badare al messaggio che l'autore vuol inviare, scuotere le coscenze nel mio caso, ad esempio la mia foto Lazzaro è quì tra noi, la mia era una denuncia fatta tramite una foto.
Capisco che forse non sono foto da meritare i like degli altri partecipanti o addirittura un TOP, ma io sento il dovere, quando capita l'occasione di documentare e rendere coscienti gli altri, se i gestori del forum non amano questo mio stile di fotografia, basta dirlo e io posterò solamente paesaggi.
Capisco che alcune sono abbastanza forti.
Ma è il mio stile di vita, il mio impegno per il sociale.
Ma cmq Amico mio la mia lunga risposta chiarificatrice era rivolta a Elettrico che come ben sai è di vedute opposte alle mie in merito allo street.
E credimi ho delle foto molto più forti.
Forse prima o poi ne farò un libro.
Un abbraccio.
Italo


mmm... vedute opposte, dici?
mah. diciamo che usiamo un linguaggio differente.

sinceramente, senza che tu avessi scritto il tuo messaggio, dalla sola foto era difficile capire quello che hai spiegato.
perchè mancano alcuni elementi.

in quale città siamo?
in che contesto siamo?
qual'è il messaggio che vuoi veicolare?

dalla foto nuda e cruda queste cose non si capiscono.
o almeno io che sono al di fuori di quel contesto, non ci riesco.
e bada bene che anche a Firenze ce ne sono di questi casi.

tu fai bene a postare le tue foto.
la ricerca del like lasciala a chi mette hdr e culi all'aria.

finalmente c'è un confronto bello, aperto e pulito su un linguaggio fotografico.
non me lo togliere.
gama
Msgs: 87
gama dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 19:19
sarà il titolo ma appena vista ho ragionato come elettrico ;
poi riguardandola come reportage la trovo molto efficace (basta guardare i commenti)
d'altronde comunque la si pensi la situazione è quella fotografata, anche qui a firenze.
ciao
Seppl99
Msgs: 7000
Seppl99 dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 19:23
Questo forum mi piace sempre più e sempre più si rafforza la mia opinione sulla BELLA GENTE che lo frequenta.
È bello e gratificante stare con voi Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
zizo
Msgs: 3021
DT59 dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 20:25
Ciao .
No , io non l'avrei mai fatta.
Capisco il motivo per cui l'hai fatta e postata.
Sono foto che devi sentire ed avere il coraggio per farle.
Io non l'ho,sicuramente per pudore, sia mio , per me, sia per la persona interessata.
Del tipo : ho fatto tanti viaggi nel mondo indiano e simile, ma le foto che ho visto fatte da altri molto "crude" nelle mie foto non c'e' l'ombra e dire che ho viaggiato da solo e quindi infili in dei luoghi lontano dai giri turustici.
Penso, poi, che la foto singola non sia molto efficacie rispetto ad un vero progetto di reportage sulla situazione da te ben documentata.
Daniele.
effea
Msgs: 6708
effea dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 21:41
zizo ha scritto:
Se non è questo un fenomeno da documentare dimmi Tu.


Stucchevole quanto inutile
elettrico
Msgs: 7711
elettrico dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 15 Nov 2016 - 21:42
Reportage o singola foto in questo caso cambia poco.
Per come la vedo io è uno scatto fine a se stesso.

Mancano troppi elementi per dargli i significati che hai ben spiegato nel tuo messaggio.
Non traspaiono.
Ti va dato atto di essere stato sul pezzo, quello si.
E mica è poco di questi tempi.

Ma continuo a faticare a vedere quello che vuoi comunicare.
È una foto che vuole denunciare una condizione?
Se si, di chi? Di quelli che sono in questa situazione o di chi è costretto a vederli è conviverci?
È una documentazione di un fatto?
Se si, che lettura ne vuoi dare?

Il fatto che la foto faccia porre delle domande è un fatto altamente positivo, sia chiaro.
Ma in qualche modo devono trovare risposta.
È lì dove fatico io guardando le tue foto.

Beninteso, è anche un limite mio.
zizo
Msgs: 375
zizo dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 16 Nov 2016 - 19:59
elettrico ha scritto:
Reportage o singola foto in questo caso cambia poco.
Per come la vedo io è uno scatto fine a se stesso.

Mancano troppi elementi per dargli i significati che hai ben spiegato nel tuo messaggio.
Non traspaiono.
Ti va dato atto di essere stato sul pezzo, quello si.
E mica è poco di questi tempi.

Ma continuo a faticare a vedere quello che vuoi comunicare.
È una foto che vuole denunciare una condizione?
Se si, di chi? Di quelli che sono in questa situazione o di chi è costretto a vederli è conviverci?
È una documentazione di un fatto?
Se si, che lettura ne vuoi dare?

Il fatto che la foto faccia porre delle domande è un fatto altamente positivo, sia chiaro.
Ma in qualche modo devono trovare risposta.
È lì dove fatico io guardando le tue foto.

Beninteso, è anche un limite mio.


Non te la prendere se ti dico alcune cose sul tuo limite:
1) Non hai buona memoria, da un pezzo che posto foto di Rom alle prese dei cassonetti, il mercato dei Rom, i Rom all'angolo dei bar e altro e poi ora gli immigrati.
Capisco, però, che un discorso del genere, pubblicato in un libercolo con spiegazioni, sarebbe più facile comprendere l'argomento.
2) Non hai visto bene la foto: il migrante non è un povero, nel senso stretto della parola, piuttosto un lavoratore, visto che ha pantaloni jeans nuovi marca Armani, saranno presi al mercatino o veri questo non so, io normalmente non vesto marchi famosi.
3) Se avessi l'occhio da osservatore, noteresti che nella tasca posteriore del jeans, spunta uno smartphone con cuffia, strano no per un povero come lo chiami tu.
4) Vogliamo parlare delle scarpe?
Insomma tutto questo è indicatore di quanto dissi in precedenza, in pratica sta crescendo, nel sottobosco della società, un nuovo tipo d'industria del riciclo.
E' uno degli aspetti di come i migranti tentano d'inserirsi nella nostra civiltà, non solo droga, violenza, anche con lavori che noi italiani scambiamo con l'accattonaggio.
E a me questo argomento (integrazione e migrazione) mi affascina se non si è capito.
Tu puoi restare nelle tue convinzioni e nella tua bella Firenze, ma questo è uno spaccato di Roma, sempre crogiolo di genti e di occasioni, nulla a che vedere dello stereotipo della Roma ministeriale, che ci propina la TV.
Ciao
N.B Per l'amico che si lamentava del fatto che non avevo messo il nome della città, gli dico di mettersi gli occhiali visto che il nome è nel titolo, cmq per i romani che frequentano il forum, è addirittura facilmente riconoscibile la zona e la via.
elettrico
Msgs: 7711
elettrico dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 16 Nov 2016 - 21:47
Non è necessario irrigidirsi.
La bella Firenze come la chiami tu, la lascio ai turisti.
Io abito in una frazione di un paesino nella provincia di Firenze. Ed a 100m da casa mia, in un albergo, abitano 42 migranti. Scene come questa la vedo tutti i giorni. Al cassonetto come per la strada dove è un continuo elemosinare passaggi con metodi più o meno ortodossi.

Continuo a non vedere un perché in questa foto, se non appunto, lo scatto fine a se stesso.

Io da non romano, mi spieghi che elementi ho per capire dove siamo?
Ed inoltre, aggiungo, che l'abbigliamento del ragazzo è quello 'tipico' del migrante: vestiti di marca e smartphone. Quindi un elemento difficile da collocare.

Come si dovrebbe capire che sta 'riciclando' anziché frugando tra i rifiuti?

Ho visto le tue foto. Sai che le osservo e che sono sempre tra i primi a commentare. Quindi so cosa stai postando ultimamente.
E gli elementi che ho rimarcato in questa foto, possono essere applicati anche ad altre.
zizo
Msgs: 375
zizo dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 17 Nov 2016 - 14:01
elettrico ha scritto:
Non è necessario irrigidirsi.
La bella Firenze come la chiami tu, la lascio ai turisti.
Io abito in una frazione di un paesino nella provincia di Firenze. Ed a 100m da casa mia, in un albergo, abitano 42 migranti. Scene come questa la vedo tutti i giorni. Al cassonetto come per la strada dove è un continuo elemosinare passaggi con metodi più o meno ortodossi.

Continuo a non vedere un perché in questa foto, se non appunto, lo scatto fine a se stesso.

Io da non romano, mi spieghi che elementi ho per capire dove siamo?
Ed inoltre, aggiungo, che l'abbigliamento del ragazzo è quello 'tipico' del migrante: vestiti di marca e smartphone. Quindi un elemento difficile da collocare.

Come si dovrebbe capire che sta 'riciclando' anziché frugando tra i rifiuti?

Ho visto le tue foto. Sai che le osservo e che sono sempre tra i primi a commentare. Quindi so cosa stai postando ultimamente.
E gli elementi che ho rimarcato in questa foto, possono essere applicati anche ad altre.

Una domanda: ma Tu nel tuo paesino ce li hai i ROM, che qui a Roma sono talmente radicati da costituire una società parallela?
Sono pure intoccabili e una famiglia radicata sin dal dopoguerra ha riportato anche compiti istituzionali nella nostra città.
Solo così puoi comprendere come se da un lato la società ufficiale si limita ad accoglierli, l'altra società li sta anche impiegando nelle loro attività sporche o meno che siano.
E questo è l'aspetto che mi ha colpito e che sto documentando con ptrove fotografiche che chissà a qualcuno serviranno pure per una tesi di laurea.
Ciao
P.S. visto che dici di seguirmi e di commentarmi, ogni tanto vorrei vedere un tuo commento non critico, altrimenti sorge spontanea una domanda: se le mie foto non ti piacciono, che mi segui a fare?
Non mi sono irrigidito è solo che sono curioso per natura e vorrei capire e far capire certi aspetti umani.
Ciao
elettrico
Msgs: 7711
elettrico dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 17 Nov 2016 - 14:18
Ok. Giochiamo a carte scoperte.

Ti seguo e commento queste tue foto perché, sempre secondo il mio pensiero, hanno dell'irrisolto.
Un vorrei ma non posso o, meglio, non riesco.
Perché arrivano ad un punto e si fermano.

Potrei passare oltre?
No, perché comunque c'è del buono a mio modo di vedere e comunque se le foto le hai postate è segno che ci tieni a farle vedere e quindi è naturale esporle anche a critica.
Se le tue foto mi avessero lasciato indifferente (leggi: non mi avessero suscitato domande) le avrei saltate a piè pari come mi capita con molte altre.

Fatti però un esame di coscienza anche tu: se in ogni commento sei costretto a specificare molte cose che per te sono implicite, può essere che la foto non funzioni come dovrebbe?

Per carità, posso sicuramente essere io duro di comprendonio ed un pessimo osservatore.
Ma potrebbe anche essere che le foto manchino di qualcosa, no?
Se per capire una fotografia dovessimo tutte le volte scrivere pagine e pagine di messaggi, vuol dire che dovremmo fare gli scrittori, non i fotografi.
zizo
Msgs: 375
zizo dice:   -  Mostra versione inglese
Inviato: 17 Nov 2016 - 15:30
elettrico ha scritto:
Ok. Giochiamo a carte scoperte.

Ti seguo e commento queste tue foto perché, sempre secondo il mio pensiero, hanno dell'irrisolto.
Un vorrei ma non posso o, meglio, non riesco.
Perché arrivano ad un punto e si fermano.

Potrei passare oltre?
No, perché comunque c'è del buono a mio modo di vedere e comunque se le foto le hai postate è segno che ci tieni a farle vedere e quindi è naturale esporle anche a critica.
Se le tue foto mi avessero lasciato indifferente (leggi: non mi avessero suscitato domande) le avrei saltate a piè pari come mi capita con molte altre.

Fatti però un esame di coscienza anche tu: se in ogni commento sei costretto a specificare molte cose che per te sono implicite, può essere che la foto non funzioni come dovrebbe?

Per carità, posso sicuramente essere io duro di comprendonio ed un pessimo osservatore.
Ma potrebbe anche essere che le foto manchino di qualcosa, no?
Se per capire una fotografia dovessimo tutte le volte scrivere pagine e pagine di messaggi, vuol dire che dovremmo fare gli scrittori, non i fotografi.

Ok , così mi piaci di più.
Spiegarci lo abbiamo fatto fin troppo.
Tanto è un dato di fatto che la pensiamo differentemente.
Va bene così.
Ciao
Italo
 
Invia un commento Torna su ↑
Commenta questa foto! Basta registrarsi al forum di zmphoto. Clicca QUI.
Facebook
 
zizo  
Pubblicità
Mi Piace
Ingrandisci - Bigger Version
Data Invio
15 Nov 2016 - 08:40
Visite
Oggi: 1 - Totale: 211
Categoria: Reportage
Tags: fuji
Dati EXIF
Marca: FUJIFILM   Modello: X70
Tempo: 1/600 sec   Diaframma: f4.0
Focale: 18.5mm   ISO: ISO400
Flash: Flash On    
Thumb (?)
Altre foto con gli stessi TAG
....
cuoco dispettoso
DSF 1607
RUN TO THE SEA
Val D'Orcia
...
Val D'Orcia
. . . . .
Postatomic Scout
DSF0457
Rose d'inverno
DSF1151
Albero al velino sirente
Roma: Chinatown
Ci vuole una bevanda energetica con il caldo
Bancarella etnica in via dei Baluari
Tra tanti telefonini un antico gesto affettuoso
Uhm, questo il volantino non lo prende
Civitella Alfedena: inizio della Val delle Rose (percorso CAI)
Ferragosto a Roma: lui è aperto
Ferragosto a Roma: Anziani e turisti


Direttore Responsabile Marco Zanirato
ZMPHOTO è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Monza, n. 1934 del 1/12/2008
Copyright © 2003-2016 zmphoto.it Tutti i diritti riservati.
ISSN 1827-3653 - P.IVA 04865660965
Condizioni d'Uso & Privacy
Contatti