Warning: mysql_num_rows() expects parameter 1 to be resource, object given in /var/www/html/recensioni/showproduct.php on line 989

Pentax K200D

Pentax K200D
Scrivi la tua recensione
Descrizione Prodotto
E' la Pentax entry level. Pensata per essere la prima reflex facile da usare ma completa nelle funzioni capace di assecondare l'utente nel passaggio tra compatta e reflex.

Caratteristiche Principali

- Sensore da 10.2 Megapixel
- Sistema di riduzione della polvere Dust Removal
- Shake Reduction. sistema di stabilizzazione integrato sul sensore.
- Completo set di modalitù operative, dal completo automatismo alla gestione manuale.
- Schermo LCD da 2.7 pollici e ampio angolo visuale
- Corpo macchina tropicalizzato, resistente agli agenti atmosferici e alla polvere.
- Esposimetro a 16 zone e autofocus su 11 punti di cui 9 a croce per la massima sensibilità e precisione.
- Processore di immagini PRIME.
- Modalità immagini personalizzabili con 6 impostazioni predefinite per controllare con maggior precisione la rese delle immagini elaborate dal processore PRIME
- Modalità Enhanced Dynamic Range per una gamma dinamica estesa del 200%

Sito del Produttore
SitoPentax
Tags
Immagini realizzate con Pentax K200D
Nessuna Immagine
Scrivi la tua recensione

Recensioni
Pentax K200D è stato recensito da 5 utenti con un voto medio di 9.2 su 10 Media calcolata su 5 voti.
Il prezzo medio di questo prodotto è di €508 Euro.
Marinaio

Marinaio


Reg: Mag. 2007
Location: Trieste
Messaggi: 344
Inviata il: Dom 27 Apr. 2008 Consiglieresti questo prodotto ? Si | Prezzo pagato: - | Voto: 10 

Pro: Pressochè tutti
Contro: Marca poco diffusa

Preciso, innanzitutto, che sono un dilettante e che pratico la fotografia da svariati lustri.
Ho comprato la K200D dopo molte riflessioni e, dopo circa due mesi di uso e di pratica, affermo che ne sono quanto mai soddisfatto.

Il manuale, primo incontro con la macchina, viene compreso benissimo anche da una persona inesperta e non contiene richiami ad argomenti o tecniche specialistici che, di solito, sono ostici al profano. L'indice analitico é efficacissimo.

L'alimentazione é a batterie stilo non proprietarie. La possibilità di uscire senza preoccuparsi di un ricambio a disposizione é una delle ragioni della mia preferenza per il prodotto. Ho fatto i miei primi 850 scatti, circa, con un set di stilo al Litio, usando il flash nel cinque per cento dei casi e consultando lungamente il display LCD per controllare i risultati. Attualmente per ragioni non solo economiche sto usando batterie ricaricabili e non noto differenze di funzionamento.

L'impugnatura é solida e dà una grande sensazione di stabilità. Con la sola mano destra é possibile reggere la macchina, accenderla, spegnerla, scattare. Con un po' di attenzione e sempre con una mano sola si può raggiungere la rotellina di regolazione e i pulsanti vicini. Si può così variare o bloccare l'esposizione, lavorare sulla combinazione di scatto o sull'EV.

Il display LCD superiore contiene le più importanti informazioni di ripresa: grazie alla grandezza dei caratteri, in luce diurna posso vedere di fianco al bottone di scatto le informazioni di ripresa più importanti anche senza gli occhiali per ipermetrope quale io sono.

Il flash in dotazione non sembra discostarsi da quelli montati sulle concorrenti ma bisogna dare atto che si alza e si attiva solo a comando evitando di scattare per disattenzione quando ci si trova in luoghi dov'è proibito come nei musei.

Grazie ad un set di bottoni sul dorso e con un funzionamento intuitivo si possono regolare i parametri che più interessano al fotografo: scatto singolo o multiplo, autoscatto, telecomando, bracketing, sensibilità ISO, regolazione del flash, WB, caratteristiche dei colori della foto. Occorre segnalare che lo scatto multiplo veloce non va oltre i tre scatti in un secondo prima di fermarsi per riempimento del buffer; se ne può fare qualcuno di più se si scatta in JPEG a bassa qualità.

I menù di regolazione di ripresa, riproduzione e personalizzazione sono decisamente semplici ed intuitivi anche per un principiante: alcune poche regolazioni meno immediate sono spiegate nel manuale.

Pulsanti esterni a comando unico permettono di abilitare o disabilitare la stabilizzazione, l'autofocus e lo scatto in RAW senza ricorrere all'uso di menù.

Obiettivi anche vecchi di decenni si possono usare anche se si rinuncia ad automatismi come l'AF che, peraltro, non erano presenti nemmeno in originale. E' importante notare che la stabilizzazione viene sempre garantita in quanto agisce sul sensore e non sull'ottica.

In conclusione posso dire di essere soddisfatto del mio acquisto.
tommy.d

tommy.d


Reg: Mag. 2009
Location: pair-a-dice
Messaggi: 50
Inviata il: Ven 22 Mag. 2009 Consiglieresti questo prodotto ? Si | Prezzo pagato: €600 | Voto: 10 

Pro: intuitiva
Contro: pile alcaline

Non ho molto da aggiungere al commento tecnico che ha sviscerato ampiamente le caratteristiche della macchina e penso che una su tutte sia l'affermazione corretta "è la macchina perfetta per chi passa alla fotografia con macchine reflex".
Tutti i miei amici hanno macchine canon e nikon, chi per "moda" chi per esperienza personale, pertanto ho avuto modo di provarne diverse ma con tutte mi sentivo impacciato, inadatto.
Ho preso la Pentax su consiglio di un amico ed è stato amore a primo fotoclick, come quando entri in un negozio di cuccioli e ti guarda con quegli occhioni languidi e torni a casa dicendo "mamma mi ha seguito fin qui posso tenerlo?"... ecco è andata circa così!

E' una macchina che consiglio a chiunque si approcci alla fotografia con reflex e l'unica nota di demerito è l'aver scelto le pile alcaline, io ho comprato due set di batterie, spendendoci circa una 30ina di euro (ho acquistato ricaricabili della Beghelli) e diciamo che mi reggono 800 scatti in media (senza flash e ho disattivato lo schermo LCD) e questo non è male affatto però non so, forse è solo una sensazione, ma gli da un tocco di "giocattolo" che non le si addice affatto.

L'unico altro piccolo neo è che mi capita che quando cambio obiettivo ci metta un po' la macchina a "rilevarlo", però non ho ancora avuto modo di confrontarmi con nessuno su questo punto.

Detto questo... I LOVE PENTAX!
devil88bg

devil88bg


Reg: Feb. 2009
Location: Monopoli
Messaggi: 376
Inviata il: Sab 8 Ago. 2009 Consiglieresti questo prodotto ? Si | Prezzo pagato: €430 | Voto: 10 

Pro: corpo solido e stabile, stabilizzatore, display sulla spalla, qualità fotografica incredibile
Contro: Scomodità nel cambiare la sensibilità iso

Ho comprato questa macchina fotografica per entrare nel mondo delle reflex digitali la prima volta. A prima vista la sensazione è davvero molto buona, corpo solido, stabile, e per niente plasticoso come invece possono esserlo altre entry level di marche più quotate. Il corpo tropicalizzato è sicuramente una caratteristica che passa in secondo piano a chi si avvicina per la prima volta al mondo reflex, ma che contribuisce in modo positivo alla solidità del corpo macchina.
Molte sono le modalità di scatto classiche delle reflex di questo livello. Dalla modalità automatica, alle varie modalità macro, ritratti, paesaggistica, prima di passare alle più consigliate modalità manuali.
Il monitor lcd è luminoso anche se il menù non è dei più immediati all'inizio e neanche tra i migliori come grafica: è un problema iniziale ci si abitua subito. Un pregio il display sulla spalla utilissimo sempre. Tra i difetti c'è da constatare il fatto che tempo di posa e diaframma si cambiano con la stessa rotella(solo che per il diaframma bisogna tener premuto un tasto) e questo può risultare scomodo all'inzio, questione di manualità, ci si abitua subito.
Forse una cosa che mi sento di dire è che la sensibilità iso non viene indicata, se non dopo la pressione di un tasto, questo può essere un problema visto che a volte ci si dimentica di cambiarla, e si scatta inutilmente ad iso più elevati.
Utilissimo lo stabilizzatore sul corpo macchina che in molti casi di scarsa luminosità salva da un sicuro effetto mosso.
Utilissimo il pulsante "RAW" per passare direttamente al formato desidato.

Insomma un eccellente macchina dall'aspetto molto pro che può regalare davvero tante soddisfazioni. Non mancano i piccoli difetti, che però chiamerei mancanze visto che si tratta pur sempre di una macchina che nonostante si trovi tra le entry level è superiore per caratteristiche e per solidità a molte sue pari. Insomma consigliatissima per chi inizia, non credo che si possa trovare di meglio
proximo77

proximo77


Reg: Ott. 2008
Location: Ferrara, Desolandia.
Messaggi: 2800
Inviata il: Mar 6 Ott. 2009 Consiglieresti questo prodotto ? Si | Prezzo pagato: €600 | Voto: 9 

Pro: Retrocompatibilità delle ottiche, stabilizzatore sul sensore, corpo tropicalizzato, vari altri.
Contro: Difficolta a trovare obiettivi usati, non è possibile regolare il F/B Focus

Prima di tutto una precisazione sulla recensione sopra la mia: se si entra nel menu si può impostare la sensibilità ISO come visualizzazione di default in modo da sapere sempre a quanti ISO si sta scattando.

Sono passato a una reflex dopo anni di bridge ed ero piuttosto indeciso sul sistema da adottare, certo, Canon e Nikon hanno un mercato dell'usato enorme e sono diffuse, ma non me le sentivo in mano. Poi ho preso in mano la k200 e l' idea di "monoblocco" che da è stata fantastica, anche se a dire il vero è una caratteristica di Pentax in generale. Oltretutto conoscendo la qualità degli obiettivi di questo marchio ho deciso di lanciarmi e comprarla.
Macchina davvero eccezionale, se si considera quanto costa: se parliamo di entry level Nikon e Canon non offrono davvero questo livello. Poi se parliamo di macchine pro è un'altra cosa, ma costano quanto un utilitaria...
La disposizione dei tasti è comodissima anche per chi, come me, ha delle mani enormi, e una volta familiarizzato coi controlli è davvero semplice da usare. Il tasto RAW permette di passare al formato grezzo in un decimo di secondo, il display lcd sulla spalla è comodissimo. Dettaglio, ma che a me piace da matti: il rumore dell'otturatore secondo me è qualcosa di stupendo. So che non cambia niente, ma a me piace tantissimo.
Usa 4 batterie AA con cui si fanno in media 600 scatti (2700 mAh) ma con le litio si arriva a 900 (solo che poi le butti via). Questo è uno dei motivi per cui l'ho scelta, fino a prova contraria le batterie servono a erogare energia, e 4 pile le trovi ovunque. Il battery grip (comodissimo) alloggia altre 4 batterie e ha il tasto di scatto e il blocco dell'esposizione, per chi scatta spesso in verticale è una vera manna, anche se (purtroppo) non ha la rotella.
Lo stabilizzatore è abbastanza valido (non quanto quello di Sony, ma aiuta tanto), la tropicalizzazione la rende immune a un po' di polvere e a un po' di umidità.
La mancanza del Live View obbliga chi fa una fotografia a tenere in mano la macchina nel modo in cui si dovrebbe tenere in mano una macchina e non come si tiene in mano un cellulare. Per me è un vantaggio. Non fa i video, ma è una macchina fotografica: se compro una macchina per il caffè non mi aspetto che mi scaldi anche la brioche.
Unica pecca: non è possibile regolare (come invece ad esempio su k10 e k20) il front/back focus, così se capita un obiettivo che mal si accoppia con la macchina (ogni esemplare è fatto a modo suo, non è colpa di uno o dell'altra) non c'è soluzione.
Resta comunque il fatto che a parità di prezzo è superiore alle sue pari.
Orio

Orio


Reg: Giu. 2009
Location: Chiavari (GE)
Messaggi: 336
Inviata il: Mer 29 Giu. 2011 Consiglieresti questo prodotto ? Si | Prezzo pagato: €400 | Voto: 7 

Pro: Doppio display, facilità di utilizzo, tropicalizzazione corpo
Contro: Accesso alle funzioni, velocità di scatto

L'anello mancante tra una entry-level e una semi-pro. Il doppio display permette di tenere sotto controllo le impostazioni della macchina, cosa che in altri modelli entry-level è possibie accedendo solo alle funzioni software.
Di contro gli ISO arrivano "solo" a 1600 e lo scatto multiplo è un po' lento anche su schede SD performanti l'accesso e il salvataggio RAW non è comparabile con i modelli superiori.
Ultimamente il prezzo è calato notevolmente.


Galleria Fotografica
Riflessi o battiti
Sperimentando il nuovo lanciarazzi...
L'attesa
L'arte del curvare e la sua plasticità
E' rinato l'Uomo Ragno?
Specchi riflessi
Quiet at morning
Tramonto a Caldè
BURANO 2016
Lettere (Napoli)
Relax
Sole e nebbia
Il castello di Lettere (Napoli)
Cucù
il Viale

Direttore Responsabile Marco Zanirato
ZMPHOTO è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Monza, n. 1934 del 1/12/2008
Copyright © 2003-2014 zmphoto.it Tutti i diritti riservati.
ISSN 1827-3653 - P.IVA 04865660965
Condizioni d'Uso & Privacy
Contatti