La Norvegia vissuta tutta ai confini del globo, oltre il circolo polare, là dove una Nazione modernissima convive rispettando ed esaltando un'affascinante e primitiva natura.
Scorci ineffabili, paesaggi in cui i vari elementi trovano un antichissimo equilibrio: tra mare, ghiacci, terre e neve.

NORGE - Bodø avventura a 67°N

Testo & Immagini a cura di Jubilantes72

Tutto cominciò con un viaggio d'affari...
Una "missione" che, magari, avrebbe dovuto concludersi in un mese, come forse tante altre.
Ma il viaggio si trasforma subito in avventura, se al tuo fianco porti la tua inseparabile Reflex: in questo modo tutto quello che ti circonda assume un nuovo punto di vista.
Ed è qui che nasce la voglia di andare a scoprire cosa c'è al di là della modernissima città, superare i confini, incontrare i fiordi, un nuovo mare, ed una natura mai vista che sembra composta da nuovi elementi.
La presenza umana è molto discreta, integrata e, spesso, introvabile, ma comunque sempre amichevole e disponibile.
Tutti ci vengono in contro, ci aiutano, ci consigliano e ci spiegano quel loro mondo. Come se sapessero che per vivere a 67°N è indispensabile i loro aiuto!

E' l'inizio d'ottobre, cominciano le prime nevicate e tutta la natura assume un colore con tinte che vanno dal grigio all'azzurro, incastonate sulle rocce e sui verdi boschi.
Tutto poi si specchia sulle calmissime e cristalline acque dei fiordi.


In questo sfondo spiccano le abitazioni e le opere dell'uomo; soprattutto per le colorazioni pastello delle case e delle imbarcazioni.
Il sole in questa zona è come una misteriosa presenza: continua ma tiepida d'estate, assente e desiderata d'inverno. I giochi di luce e le combinazioni sono, quindi infinite, impensabili (almeno per noi che viviamo nel Mediterraneo) e stuzzicanti.
Tutto ciò comincia dove la modernissima e civilissima città termina...

Abbandoniamo la città per ritrovarci già subito in un'atmosfera immersa nella natura. Le abitazioni sono integrate e
Abbandoniamo la città per ritrovarci già subito in un'atmosfera immersa nella natura. Le abitazioni sono integrate e "vissute" dalla vita del fiordo.


I colori sono molto freddi e le tonalità del rosso spiccano subito segnalando la presenza umana.
I colori sono molto freddi e le tonalità del rosso spiccano subito segnalando la presenza umana.


Una nostra nuova conoscenza ci invita ad una battuta di pesca nel fiordo. La sua barca è ormeggiata nel porto della sua fantastica casa. In quel porto dove, dice, qualche giorno fa sbuffava una balena durante il silenzio di una notte d'ottobre.

La sua barca è ormeggiata nel porto della sua fantastica casa. In quel porto dove, dice, qualche giorno fa sbuffava una balena durante il silenzio di una notte d'ottobre.
La sua barca è ormeggiata nel porto della sua fantastica casa. In quel porto dove, dice, qualche giorno fa sbuffava una balena durante il silenzio di una notte d'ottobre.


La sauna (all'aperto) è pronta per la sera...
La sauna (all'aperto) è pronta per la sera...


Ci preparano da mangiare, col fuoco preparato come facevano i loro antenati.
Ci preparano da mangiare, col fuoco preparato come facevano i loro antenati.


Intanto la barca si assopisce per un meritato riposo, nel silenzio del fiordo.
Intanto la barca si assopisce per un meritato riposo, nel silenzio del fiordo.


Altre imbarcazioni si preparano per future avventure.
Altre imbarcazioni si preparano per future avventure.








Galleria Immagini
Informazioni sull'autore
La fotografia è un hobby, certo, ma ormai è parte del mio modo di vedere ed immaginare l'ambiente circostante.
Ho cominciato a 14 anni con la Fujica STX che mio padre mi affidò (dietro le mie suppliche e svariate promesse) per la gita del Liceo.
Da lì mi si aprì un mondo: grazie anche al supporto di un mio carissimo amico cominciai ad allestire una camera oscura per il b/n, il che mi permise di accelerare il ciclo "scatta-sviluppa-controlla-correggi".
Da qui il passaggio ad una Reflex superiore (Nikon F50) che mi permise di dedicarmi ai ritratti.
Infine con il passaggio al digitale (Nikon D90) le esperienze si sono moltiplicate, ma non trascuro mai le mie vecchie e care Reflex analogiche alle quali dedico, a turno un rullo di Ilford FP4 in Bianco e Nero...


Jubilantes72 @ zmphoto.it
Ulteriori Informazioni

Pubblicato: Mercoledi' 25 Settembre 2013
Articoli Correlati
Commenti su Facebook
Commenti
laldo dice:
Ciao, direi un bel repotage molto ben fatto. Mi fa capire che prima o poi un giro a 67°N lo dovrò fare, ma al momento non ho il tempo necessario per partire. Mi piace molto il modo in cui usi lo sfocato Complimenti Aldo
 
Zio Vare dice:
fa venire voglia di partire subito!!!!! Very Happy
 
Jubilantes72 dice:
Grazie ragazzi! devo dire che, durante quel periodo, ero molto restio a portarmi dietro la D90: il freddo e l'umidità mi facevano pensare di "risparmiarla" e tenerla al riparo in Hotel... Alla fine, comunque, decidevo sempre di portarla!
 
Michele100 dice:
bello, un pò di nostalgia nel rivedere quei posti. ci sono stato a giugno ed è stato indimenticabile. io ho viaggiato in auto, fermandomi ovunque ci fosse qualcosa di splendido da fotografare, hai colto nelle tue foto la pace e la tranquillità di quei posti. bravo ciao
 
Jubilantes72 dice:
Grazie Michele! è stato un viaggio molto particolare ed indimenticabile. sono contento di condividere queste emozioni.
 
Commenta questo reportage! Basta registrarsi al forum di ZMPHOTO. Clicca QUI.
Galleria Fotografica
Bentornata
m01
La farfalla e il fiore
conc 3
Zeus
Body Exp 1
NYC Skyline
La risacca
Dodici Apostoli
Relax al tramonto
Scale ad Asakusa b/n
il martino solito giorno
Riflessi di Girasole
gruccione
Lago Maulazzo

Direttore Responsabile Marco Zanirato
ZMPHOTO è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Monza, n. 1934 del 1/12/2008
Copyright © 2003-2016 zmphoto.it Tutti i diritti riservati.
ISSN 1827-3653 - P.IVA 04865660965
Condizioni d'Uso & Privacy
Contatti