Scendere nelle vasche della conceria è condividere fatica, sudore, sofferenza e miasmi nauseabondi

Fes e le sue concerie

Testo & Immagini a cura di jury lascialfari

La Tannerie Chowara è la più grande di tutta Fes, immersa nella sua Medina e circondata da alte mura, sovrastate da terrazze coperte, dove turisti paganti con la loro fogliolina di menta sotto al naso per difendersi dalla puzza, ossarvano i lavoratori come fosse un antico anfiteatro.
A differenza delle botteghe finto artigiane dove figuranti 'lavorano' per il pubblico, qui si lavora sul serio e in condizioni tutt'altro che umane.
Scendendo a livello delle vasche l'aria si fa irrespirabile, da voltastomaco. Si deve essere pronti a mettere da parte tutte le regole igieniche più elementari ed accettare di prendere schizzi mentre si cerca di farsi piccini piccini per non intralciare il lavoro.
i conciatori stanno tutta la giornata immersi fino alla vita nelle vasche piene di liquame, principalmente composto da escrementi di uccelli e urina di cammello. Una volta fermentato rilascia l'ammoniaca necessario alla conciatura delle pelli, principalmente di capra e montone.
Il via vai incessante dei muli fino all'esterno della Medina per portare le pelli ad asciugare distese sui prati è la parte finale della conciatura.
A questo punto sono pronte per la tintura e per essere trasformate in borse di varia foggia o nelle tipiche babouche.

La Medina di Fes è un dedalo di stradine che si intrecciano tra loro. Impossibile per un estraneo orientarsi.
Dietro ogni angolo può trovarsi un mercato, una macelleria halal (rituale islamico) o più probabilmente un fornaio, in un mescolarsi di odori, colori e suoni che non siamo abituati a sentire.
Le persone della Medina sono piuttosto schive e ritrose a farsi fotografare. Tutt'altra storia la Mellah, il quartiere ebraico, dove la differente cultura permette più facilmente di entrare in contatto con gli abitanti che difficilmente si negano.
Galleria Immagini
Informazioni sull'autore
viaggio nelle concerie di Fes, per sentirsi piccoli (piccolissimi) Steve Mc Curry
Ulteriori Informazioni

Pubblicato: Venerdi' 11 Aprile 2014
Articoli Correlati
Commenti su Facebook
Commenti
Canondal1980 dice:
Ad oltre ventanni di distanza ormai le immagini sono flebili nella mia mente e permangono solo sulla celluloide delle dia in archivio, ma l'odore nauseabondo è una cosa incancellabile ..... Bel reportage e con una chiara descrizione dell'ambiente con cui si viene a contatto, l'unica cosa è che a memoria ricordo che la storia della produzione di ammoniaca con escrementi di uccelli e urina dei cammelli era più una leggenda metropolitana raccontata per impressionare i turisti, l'odore derivava più che altro per le tinture utilizzate per le pelli, tanto che la zona con le vasche bianche aveva il tipico odore dell'ammoniaca industriale mentre quella delle pelli invece un mix nauseabondo.
 
elettrico dice:
Innanzitutto grazie della pubblicazione a tutto lo staff. @daniele: di preciso cosa ci sia dentro quelle vasche non lo so. Guide cartacee e conciatori sostengono che sia ancora urina ed escrementi di cammello. Io so solo che l'odore è pungente e nauseabondo e uscire tutti schizzati te lo lascia addosso per molto tempo. In ogni caso, sintetici o no, quei liquami, sono una delle peggiori condizioni di lavoro che si possa pensare. Solo per il fatto che quei poveri diavoli ci sono immersi fino alla vita. Grazie per l'apprezzamento e il passaggio! Jury
 
Goose80 dice:
bel reportage. sintetico ma ben descrittivo del luogo e della lavorazione. Bravo. Teo.
 
elettrico dice:
grazie Teo. avrei avuto molto da scrivere ma ho preferito rimanere sul sintetico.
 
larcodema dice:
bravo ottimo reportage , il solo pensare che c'è gente ancora che si spacca la schiena in questo modo mi fa penare qua da noi c'è gente che vive ancora con i genitori qualcuno perché senza lavoro e qualcun altro che invece è sfaticato e quando gli offrono un lavoro pulito si lamenta anche!!comunque come dicevo prima ottimo lavoro bravo
 
elettrico dice:
grazie anche a te larcodema Very Happy
 
ppc dice:
Sono tornato da 10 gg dal Marocco e Devo complimentarmi , Nei prossimi giorni Pubblico qualche scatto Complimenti !
 
walter dice:
Oh..... mi son perso il reportage Crying or Very sad Belle foto e ..... vabbè il racconto l'ho sentito dal vivo.
 
elettrico dice:
Grazie ad entrambi per il passaggio!
 
Commenta questo reportage! Basta registrarsi al forum di ZMPHOTO. Clicca QUI.
Galleria Fotografica
Sunset on Siena ( HDR )
faraglioni di acitrezza
Un viso. Un angelo cattivo.
Alberi... variazione sul tema 1
Softly
Giallo Verde
Capo Riaci
Pasto completo
[Tema: i vizi capitali] Lussuria
Dolomiti - Pale Di S. Martino
Afa
Magica maremma!
Laura
lovely face
Silvia

Direttore Responsabile Marco Zanirato
ZMPHOTO è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Monza, n. 1934 del 1/12/2008
Copyright © 2003-2016 zmphoto.it Tutti i diritti riservati.
ISSN 1827-3653 - P.IVA 04865660965
Condizioni d'Uso & Privacy
Contatti